Penale

Apologia di reato la propaganda Isis sul web

di Silvia Marzialetti

Un sito Internet liberamente accessibile ha una potenzialità diffusiva indefinita, tanto da poter essere equiparato alla stampa. È la motivazione con cui la prima sezione penale della Cassazione ha confermato l’aggravante di terrorismo nei confronti di un italo-marocchino, indagato a Torino per aver diffuso su due siti web privi di vincoli di accesso un documento di propaganda allo Stato islamico (sentenza 47489 del 1° dicembre 2015). Proprio per questa potenzialità diffusiva, la Cassazione aggiunge che tutti «i nuovi ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?