Penale

Omesse ritenute, riordino «caro»

di Luigi Caiazza

La riforma del sistema sanzionatorio prevista da un decreto legislativo approvato in via preliminare dal Consiglio dei ministri appare più onerosa per la parte riguardante la parziale depenalizzazione delle sanzioni previste per i datori di lavoro che non hanno versato le ritenute praticate sulle buste paga dei lavoratori ai fini previdenziali. La riforma non agevola certamente le imprese minori che, impossibilitate a versare i contributi anche per la parte trattenuta ai lavoratori, si vedono ulteriormente penalizzate ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?