Penale

Il Riesame può ancora integrare le motivazioni carenti del Gip sulla custodia cautelare

di Giovanni Negri

Il tribunale del riesame può sempre integrare la motivazione della custodia cautelare. La riforma, contenuta nella legge. 47 del 2015, che ha modificato anche l’articolo 309 comma 9 del Codice di procedura penale, non impedisce al Tribunale di intervenire sulle motivazioni carenti dell’ordinanza che gli è stata sottoposta confermandola «per ragioni diverse da quelle indicate nella motivazione del provvedimento stesso». Lo chiarisce la Corte di cassazione con la sentenza n. 44433 della Sesta sezione penale depositata ieri. La ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?