Penale

Impiego di denaro illecito anche se manca la condotta dissimulatoria

Francesco Machina Grifeo

Per la configurabilità del reato di «impiego di denaro di provenienza illecita», previsto dall'articolo 648-ter del codice penale , non è necessario che la condotta abbia anche connotazioni dissimulatorie, necessarie invece per contestare il reato di riciclaggio. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 22 ottobre 2015 n. 42579 , rigettando il ricorso di due imputati che, fra l'altro, si erano difesi sostenendo proprio l'assenza di qualsivoglia condotta mirante «a far perdere le tracce dell'origine illecita ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?