Penale

Scatta la concussione quando la pressione non lascia scelta alla vittima

di Paola Rossi

L'aver costretto qualcuno, senza che ne abbia preminente vantaggio personale, a dare o promettere un'utilità per il pubblico ufficiale o l'incaricato di pubblico servizio, fa automaticamente scattare il reato di concussione e non quello di induzione indebita e nanche quello di truffa aggravata dalla qualifica pubblica dell'autore della pressione. Così la Corte di cassazione con la sentenza depositata ieri n. 41317/15 ha condotto un interessante argomentazione per distinguere tra i tre diversi reati, previsti dal Codice penale rispettivamente ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?