Penale

Violenza sessuale anche se il rifiuto della moglie è «implicito»

di Francesco Machina Grifeo

In un contesto di ripetute sopraffazioni da parte del marito, quando i «rapporti sessuali ordinari» tra i coniugi siano ormai cessati da tempo, il reato di violenza sessuale può scattare anche in assenza una opposizione palese da parte della donna, bastando un «rifiuto implicito». Lo ha stabilito laCorte di cassazione, sentenza 39865/2015 , rigettando il ricorso di un uomo. La vicenda - I giudici di Piazza Cavour confermano dunque tutte le accuse, compresi i maltrattamenti in famiglia, ai ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?