Penale

Reati fiscali: le presunzioni legali non costituiscono di per sé fonte di prova

di Giuseppe Amato

In materia di reati tributari, le presunzioni legali previste dalle norme tributarie hanno valore indiziario sufficiente a integrare il fumus commissi delicti idoneo a giustificare l'applicazione di una misura cautelare reale, giacché ai fini dell'applicazione della cautela reale non occorre che il compendio indiziario si configuri come grave ai sensi dell'articolo 273 del Cpp, ma è appunto sufficiente l'esistenza del fumus in concreto. Per converso, le presunzioni legali previste dalle norme tributarie, ai fini di una pronuncia sul merito, ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?