Penale

Il licenziamento successivo non esonera dal “mantenimento”

Francesco Machina Grifeo

Il licenziamento e la limitazione della libertà personale del coniuge obbligato al mantenimento non gli evitano la condanna per violazione degli obblighi di assistenza familiare se sopravvenuti alle violazioni. Lo ha stabilito la Corte di cassazione con la sentenza 36669 bocciando il ricorso di un uomo già ripetutamente condannato per il medesimo reato. La Corte di appello - La Corte di appello di Palermo, in particolare, aveva evidenziato che dopo la separazione del 2003, sebbene il coniuge continuasse ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?