Penale

L'aggressione sporadica del coniuge non equivale a maltrattamenti

di Andrea Alberto Moramarco

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

In tema di reati contro la famiglia e, nello specifico, di reati commessi contro il coniuge, occorre verificare se la condotta posta in essere dall'un coniuge verso l'altro assuma connotati di gravità tale da costituire per il soggetto passivo fonte abituale di sofferenze fisiche e morali (572 del Cp ), oppure si concreti nell'inosservanza cosciente e volontaria dell'obbligo di assistenza morale (570 del Cp ), o, ancora, abbia carattere estemporaneo e occasionale. Quest'ultimo caso ricorre quando l'aggressione è espressione ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?