Penale

La tenuità del fatto non cancella la condanna definitiva

di Giovanni Negri

Non c’è stata abolitio criminis. E la condanna già passata in giudicato non può essere cancellata dal casellario. La nuova causa di esclusone dalla punibilità per tenuità del fatto non può essere applicata retroattivamente, agendo come colpo di spugna sulle condanne diventate definitive. Con une delle primissime pronunce sul punto il Gip di Milano, in veste di giudice dell’esecuzione, ha dichiarato inammissibile il ricorso presentato da un condannato per esercizio abusivo della professione con sentenza diventata irrevocabile alla fine ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?