Penale

Illegittima la recidiva obbligatoria per i reati gravi

Francesco Machina Grifeo

La Consulta boccia la recidiva obbligatoria introdotta nel 2005 per una serie di reati di particolare «allarme sociale» come per esempio: strage, terrorismo, associazione mafiosa, riduzione in schiavitù ecc. Con la sentenza 185/2015 , infatti il giudice delle leggi ha dichiarato l'illegittimità costituzionale dell'articolo 99, quinto comma, del codice penale limitatamente alle parole «è obbligatorio e,». L'articolo 4 della legge n. 251 del 2005 aveva sostituito l'articolo 99 introducendo nel quinto comma un'ipotesi di recidiva obbligatoria, che ricorre «Se ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?