Penale

Guida in stato di ebbrezza: appartenenza del veicolo a persona estranea al reato

a cura della Redazione Lex 24

Guida in stato di ebbrezza - Rifiuto di sottoporsi agli accertamenti sanitari - Sanzioni amministrative accessorie applicabili - Individuazione - Appartenenza del veicolo a persona estranea al reato - Sospensione della patente di guida - Raddoppio della durata della sanzione - Legittimità.
Per la contravvenzione di rifiuto di sottoporsi agli accertamenti necessari alla verifica della condizione di alterazione psicofisica derivante dall'assunzione di sostanze stupefacenti o psicotrope, disciplinata dall'art. 187, comma ottavo, cod. strada , sono previste le medesime sanzioni amministrative accessorie dettate per la corrispondente fattispecie contravvenzionale del rifiuto di sottoporsi all'alcoltest, di cui all'art. 186, comma settimo, cod. strada, di talché, nel caso in cui il veicolo condotto dall'imputato appartenga a terzi, la durata della sospensione della patente di guida è raddoppiata.
•Corte di cassazione, sezione IV, sentenza 8 aprile 2015 n. 14169

Guida in stato di ebbrezza - Rifiuto di sottoporsi all'accertamento dello stato di ebbrezza mediante etilometro - Sanzione amministrativa della sospensione della patente di guida - Appartenenza del veicolo a persona estranea al reato - Raddoppio della durata della sospensione - Legittimità.
Al reato di rifiuto di sottoporsi all'accertamento per le verifica dello stato di ebbrezza, disciplinato dal comma settimo dell'art. 186 cod. strada , si applicano le sanzioni amministrative accessorie dettate dal medesimo articolo e, pertanto, anche il raddoppio della durata della sospensione della patente di guida allorquando il veicolo condotto dall'imputato appartenga a persona estranea al reato.
•Corte di cassazione, sezione IV, sentenza 10 novembre 2014 n. 46390

Guida in stato di ebbrezza - Rifiuto di sottoporsi all'accertamento dello stato di ebbrezza mediante etilometro - Sospensione della patente di guida - Durata della sospensione - Raddoppio della durata in caso di appartenenza del veicolo a persona estranea al reato - Disposizione prevista per il reato di guida in stato di ebbrezza - Applicabilità al reato di rifiuto di sottoporsi all'accertamento - Esclusione - Ragioni.
Non è applicabile al reato di rifiuto di sottoporsi all'accertamento per la verifica dello stato di ebbrezza, di cui all'art. 186, comma settimo, codice della strada , il raddoppio della durata della sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida qualora il veicolo appartenga a persona estranea al reato, previsto per la contravvenzione di guida in stato di ebbrezza dall'art. 186, comma 2, lett. C), cod. strada.
•Corte di cassazione, sezione VI, sentenza 28 agosto 2014 n. 36396

Guida in stato di ebbrezza - Confisca del veicolo - Veicolo appartenente a persona estranea al reato - Nozione di “appartenenza”.
Ai fini della confisca prevista dall'art. 186, comma II, lett. c), cod. strada , la nozione di “appartenenza” del veicolo a persona estranea al reato non deve essere intesa come proprietà o intestazione nei pubblici registri, ma come effettivo e concreto dominio sulla cosa, che può assumere la forma del possesso o della detenzione, purché non con carattere occasionale.
•Corte di cassazione, sezione IV, sentenza 5 settembre 2013 n. 36425


© RIPRODUZIONE RISERVATA