Penale

Eccessiva durata del processo retrodatata alla conoscenza formale del procedimento

Francesco Machina Grifeo

Il computo per determinare l'eccessiva durata del processo va retrodatato al momento in cui la parte ha avuto formale conoscenza del procedimento a suo carico. Lo ha stabilito la Consulta, sentenza 184/2015 , dichiarando l'illegittimità costituzionale dell'articolo 2, comma 2-bis, della legge 24 marzo 2001, n. 89 (Previsione di equa riparazione in caso di violazione del termine ragionevole del processo e modifica dell'articolo 375 del codice di procedura civile), «nella parte in cui prevede che il processo penale si ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?