Penale

Niente diffamazione per la controparte che denuncia irregolarità dell’avversario

di Giampaolo Piagnerelli

Come nelle migliori gare di pugilato, due avvocati se ne sono date di santa ragione. Ma al gong finale - strano a dirlo - non c'è stato un vinto e un vincitore. Situazione di perfetta parità quindi. Questo perché il legale della controricorrente ha proposto ricorso in Cassazione contro le sentenze di merito di condanna per diffamazione del proprio assistito. Il reato in questione era derivato dalla denuncia fatta dalla controricorrente nei confronti dell'altra parte per aver utilizzato documenti ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?