Penale

Scafisti: nulle le dichiarazioni dei migranti senza l'assistenza difensiva

di Giuseppe Amato

Nell'ambito del procedimento penale a carico degli scafisti, chiamati a rispondere del reato di cui all'articolo 12, comma 3, del decreto legislativo 25 luglio 1998 n. 286, i migranti trasportati sul natante vanno sentiti ex articolo 351, comma 1-bis, del Cpp , con l'assistenza del difensore, in quanto indagati per il reato di clandestinità di cui all'articolo 10-bis dello stesso decreto legislativo, con la conseguenza che le dichiarazioni irritualmente assunte non sono utilizzabili. Lo hanno stabilito i giudici della ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?