Penale

Avvocati, la formazione professionale non legittima il rinvio dell'udienza

Francesco Machina Grifeo

Il corso di formazione professionale, seppure con frequenza obbligatoria, non costituisce mai un «legittimo impedimento» a comparire in udienza per il legale. La crescita professionale infatti non può essere equiparata alla necessità di assistere un altro cliente in un procedimento contestuale. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, sentenza 25262/2015 , respingendo il ricorso di un legale che aveva eccepito la nullità di una sentenza di condanna (falso giuramento, ex articolo 371 c.p.) per omesso rinvio dell'udienza «in ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?