Penale

Bancarotta per distrazione con la cessione “a parole” di beni aziendali

di Giampaolo Piagnerelli

Bancarotta fraudolenta patrimoniale e per distrazione senza alcuna attenuante quando l'amministratore cede a terzi i beni facenti capo alla società con accordo verbale e che non conservi correttamente le scritture contabili. Le difese dell’imputato. Decisamente sterili e prive di sostanza le difese del manager secondo la Cassazione (sentenza n. 19570/2015 ). L'amministratore aveva eccepito, infatti, come l'affidamento dei beni della società fallita a un soggetto terzo era stata effettuato solo ed esclusivamente nell'interesse dei ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?