Penale

Non scatta il ne bis in idem nel caso di prosecuzione dell'abuso edilizio

di Paola Rossi

I successivi interventi di finitura di un manufatto grezzo su cui pende l'ordine di demolizione impartito dal giudice non fanno venir meno l'efficacia dell'ordine stesso, altrimenti si giungerebbe al paradosso che - accertato e sanzionato l'illecito edilizio - le successive condotte in violazione della legge ostacolerebbero l'integrale attuazione dell'iniziale prescrizione giudiziale e la conseguente restitutio in integrum dei luoghi. Così la Corte di cassazione con la sentenza n. 19354/15 depositata ieri. La pronuncia è stata l'occasione per i giudici ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?