Penale

Contributi, il versamento tardivo non esclude il dolo del datore

Francesco Machina Grifeo

Il versamento tardivo all'Inps delle ritenute previdenziali ed assistenziali operate sulle retribuzioni dei propri dipendenti non esclude il dolo del datore di lavoro. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, sentenza 18654/2015 , respingendo il ricorso di un piccolo imprenditore ligure. La vicenda - In primo grado, invece, il tribunale di Imperia aveva assolto l'imputato «perché il fatto non sussiste» ritenendo che il pagamento successivo, benché oltre i termini, dimostrasse comunque l'assenza di dolo, costituendo la prova «della ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?