Penale

Il Gip non può chiedere al Pm di liquidare le spese telefoniche per intercettazioni

di Giuseppe Amato

È abnorme il provvedimento con cui il Gip dispone la trasmissione al pubblico ministero della richiesta di liquidazione delle spese dei gestori telefonici per intercettazioni effettuate nell'ambito di procedimenti conclusisi con richiesta di archiviazione ovvero in sede di udienza preliminare, in quanto l'espressione «magistrato che procede» di cui all'articolo 168 del Dpr 30 maggio 2002 n. 115 deve essere intesa quale indicativa della competenza del magistrato che comunque disponga del procedimento, dovendosi da tale principio applicarsi sia in caso ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?