Penale

Droga, Corte d’appello svincolata dalla decisione di primo grado

Mano libera del giudice di appello nella determinazione della pena, dopo la sentenza della Consulta su traffico e consumo di stupefacenti. Anche nello stabilire una sanzione assai più vicina all’attuale massimo rispetto a quella inflitta in primo grado che era invece vicina al minimo. Basta che sia rispettato il divieto di peggioramento del trattamento se il ricorso è presentato dall’imputato. La precisazione arriva dalla Corte di cassazione con la sentenza n. 15247 della Terza sezione penale depositata ieri. La ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?