Penale

Il consigliere comunale non commette abuso d’ufficio votando il Prg che in parte lo avvantaggia

di Daniela Casciola

Escluso il reato d'abuso d'ufficio per il consigliere comunale che non si astiene dal votare il piano regolatore, procurandosi l'ingiusto vantaggio della costruzione di un parcheggio dietro casa da destinare alla propria attività di commerciante di macchine usate. Il voto riguardava, infatti, l'intero piano e non c'è reato senza la prova del personale particolare interesse. Ha deciso così la sesta sezione penale della Cassazione con la sentenza n. 12642, depositata ieri. La vicenda - L'uomo, consigliere ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?