Penale

Peculato d'uso e truffa al dipendente assenteista anche per un danno di poche centinaia di euro

di Paola Rossi

Anche l'indebita percezione di poche centinaia di euro di denaro pubblico è per la Pa un danno apprezzabile anche se non di rilevante entità economica. Ed è quindi integrabile, in base alla valutazione della rilevanza penale del fatto da parte del giudice di merito - il reato di peculato o di truffa aggravata per il pubblico dipendente anche anche a fronte di cifre o quantificazioni esigue. Questo il ragionamento espresso dalla Corte di cassazione con la sentenza depositata ieri ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?