Penale

Disastro aviatorio colposo se il pilota non valuta prima i rischi

di Giuseppe Amato

Il pilota di un aeromobile è imputabile di disastro aviatorio colposo qualora prima della partenza o durante il volo che ha preceduto lo schianto non abbia colpevolmente valutato i possibili pericoli per i passeggeri. In particolare per la configurabilità del reato di disastro aviatorio colposo, di cui al combinato disposto degli articoli 428, comma 1, e 449, comma 2, del Cp, anche quando il velivolo sia di proprietà di terzi, deve escludersi si sia in presenza di un reato ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?