Penale

Stalking per il compagno della madre che costringe il figlio a cambiare casa

Francesco Machina Grifeo

Legittima la condanna per stalking del compagno della madre che mediante «pesanti scherzi» e comportamenti «decisamente pericolosi» abbia indotto il figlio adolescente ad abbandonare l'ex casa familiare lasciandolo in una condizione di «ansia» e «disagio». Lo ha stabilito la Corte di appello di Trento con la sentenza 8 settembre 2014 n. 252, confermando, sia pure con una lieve correzione al ribasso, la condanna di primo grado. La vicenda - In particolare, la Corte d'Appello ha ritenuto provate le ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?