Penale

Per l’udienza di convalida basta che l’avviso sia dato senza ritardo

di Giuseppe Amato

In tema di udienza di convalida, l'articolo 390, comma 2, del Cpp non impone al Gip alcun termine specifico per avvisare il difensore della relativa fissazione, prevedendo soltanto che l'avviso deve essere dato «senza ritardo». Tuttavia ciò non significa, secondo la Cassazione (sentenza 3820/2015) , che il tempo dell'avviso e la sua distanza dall'udienza siano «variabili indifferenti» rispetto allo scopo dell'atto che è quello di consentire la partecipazione informata del difensore all'udienza di convalida. Per l'effetto, se ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?