Penale

L'acqua versata sulla pipì del cane salva il padrone dal reato di imbrattamento

di Patrizia Maciocchi

Le necessità fisiologiche del cane portato a passeggio non possono essere telecomandate del padrone. È possibile però usare delle accortezze per limitare i danni. La Corte di cassazione, con la sentenza 7082, dà una risposta al ricorrente, che ha impiegato cinque anni e tre gradi di giudizio per sentirsi dire che è impossibile imporre al migliore amico dell’uomo il rispetto per un muro di pregio. Il ricorrente, proprietario di un edificio di interesse storico, si ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?