Penale

Rumore, è reato se turba quiete pubblica

di Enrico Bronzo

Il mero superamento dei limiti di emissioni rumorose previsti dalla legge è punito con un illecito amministrativo mentre diventa reato quando determina un turbamento della quieta pubblica. Questo il principio espresso dalla Corte di cassazione con la sentenza 5735 depositata ieri dalla terza sezione penale. In particolare - si legge nel dispositivo - «l’ambito di operatività dell’articolo 659 del codice penale, con riferimento ad attività o mestieri rumorosi, deve essere individuato nel senso che, qualora si ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?