Penale

Reato la diffusione della partita al Pub con la card per uso domestico

di Patrizia Maciocchi

Rischia quattro mesi di reclusione e 2 mila euro di multa il gestore del pub che trasmette la partita di calcio utilizzando la tessera abilitata solo per l’uso domestico. La Corte di cassazione, con la sentenza 1991, prende le distanze da precedenti sentenze con le quali il reato di diffusione abusiva della trasmissione era invece stato escluso. Un’inversione di tendenza di cui non fa però le spese il ricorrente che guadagna, grazie alla prescrizione, un annullamento senza ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?