Penale

Risarcito anche l'Ordine se l'avvocato è oggetto di intimidazione

di Giovanni Negri

Se il difensore è intimidito, l’Ordine forense è legittimato a intervenire nel processo come parte civile e, all’esito del giudizio, a essere risarcito. Lo precisa la Corte di cassazione con la sentenza n. 846 della Prima sezione penale. La Corte ha così sciolto il nodo della possibilità di presentazione della domanda risarcitoria da parte dell’Ordine in una vicenda che aveva visto coinvolto un avvocato napoletano, cui un uomo, condannato tra l’altro, per i reati di violenza sessuale continuata e ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?