Penale

Mandato d'arresto europeo: via libera all'estradizione per sottrazione di minore anche se nello Stato richiedente ci sono misure coercitive non previste in Italia

di Patrizia Maciocchi

Via libera all’estradizione della madre accusata di sottrazione di minore, anche se nello Stato che la richiede sono previste per il reato misure coercitive non contemplate dall’ordinamento italiano. La Cassazione, con la sentenza 52, respinge il ricorso contro la decisione della Corte d’Appello di Catania di consegnare, come richiesto da Cipro nell’ambito di un mandato d’arresto europeo, una donna accusata dal marito di aver sotratto il figlio minore. Diverse le obiezioni mosse dalla ricorrente alla ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?