Penale

Anche la rinuncia del titolare mette in pista il difensore in soprannumero

Francesco Machina Grifeo

La nomina di ulteriori difensori diviene efficace (ai sensi dell'articolo 24 delle disposizioni di attuazione del codice di procedura penale ) anche nel caso di successiva «rinuncia» al mandato da parte del difensore nominato in precedenza, operando ex nunc. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, sentenza 53695/2014 , affermando il principio di diritto per cui la regola prevista dal codice in caso di «revoca» del mandato da parte del cliente va estesa anche alla diversa ipotesi della «rinuncia». ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?