Penale

La decisione del Gip sulla richiesta di rito immediato non può essere impugnata

di Giovanni Negri

La decisione del Gip, con la quale è disposto il giudizio immediato non è sindacabile. Invece, l'inosservanza dei termini di 90 e 180 giorni, previsti per la richiesta di giudizio immediato ordinario e per quello cautelare può essere rilevata da parte del Gip, dal momento che riguarda i presupposti del rito. I chiarimenti arrivano dalla pronuncia delle Sezioni unite penali n. 42979 depositata ieri. La sentenza, quanto al primo punto, osserva innanzitutto che è stata la stessa Corte ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?