Penale

Droghe, pene da rideterminare per il piccolo spaccio

Francesco Machina Grifeo

Pene da rideterminare in tutti quei casi in cui nelle condanne per piccolo spaccio il giudice non ha potuto ritenere prevalente sull'aggravante della recidiva l'attenuante della modesta quantità perché così imponeva una norma poi dichiarata illegittima. Lo hanno stabilito le Sezioni unite della Cassazione, con la pronuncia 42858/2014 , chiarendo che la dichiarazione d'illegittimità costituzionale di una norma penale, anche se diversa dalla norma incriminatrice, qualora sia idonea a mitigare il trattamento sanzionatorio, comporta sempre l'obbligo, per il giudice ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?