Penale

Abuso d’ufficio per il sindaco che favorisce un'impresa amica

Francesco Machina Grifeo

La sostituzione da parte del sindaco di un funzionario del comune dopo che questi abbia proposto la risoluzione per inadempimento dell'appalto sulla raccolta dei rifiuti, mettendo al suo posto un conoscente di «lunga data», è un elemento sufficiente per il rinvio a giudizio del primo cittadino con l'imputazione di abuso d'ufficio. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 42835/2014 , accogliendo il ricorso del Pg di Campobasso. I fatti - La vicenda prende le mosse ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?