Penale

Nell'uso legittimo delle armi vale sempre il principio della gradualità

di Giuseppe Amato

La necessità di respingere una violenza o vincere una resistenza oppure impedire determinati delitti è presupposto oggettivo per la legittimità dell'uso delle armi o di altri mezzi di difesa fisica, ai fini, quindi, dell'applicabilità dell'esimente di cui all'articolo 53 del Cp. Tale requisito, secondo i giudici della Cassazione penale (sentenza 41038/2014 ) va inteso, anzitutto, come applicazione del principio per cui l'uso delle armi o di altri mezzi di coazione deve costituire “extrema ratio” nella scelta dei ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?