Penale

Gip, inoppugnabile l'ordinanza con cui dichiara la propria incompetenza

Francesco Machina Grifeo

«È inoppugnabile, salvo che sia abnorme, l'ordinanza con la quale, nel corso delle indagini preliminari, il giudice (ai sensi dell'articolo 22, comma 1, c.p.p. ) riconosce la propria incompetenza e dispone la restituzione degli atti al pubblico ministero». Lo hanno affermato le Sezioni unite della Corte di cassazione, con la sentenza 42030/2014 , affermando un principio di diritto. La Suprema corte chiamata a dirimere un contrasto giurisprudenziale - e cioè se ai fini della connessione teleologica (prevista dell'articolo 12, ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?