Penale

Delitto di Via Poma, non c'è prova contro il fidanzato di Simonetta

di Redazione Norme

Non c'è alcuna prova che il segno sul seno di Simonetta Cesaroni sia dovuto a un morso né che tale morso sia attribuibile a Raniero Busco, fidanzato della ragazza uccisa a Roma il 7 agosto del 1990 a via Poma. Lo scrive la Cassazione nelle motivazioni della sentenza con cui ha confermato l'assoluzione di Busco in appello. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?