Penale

L'esito dell'etilometro non va ridotto perché già "scontato"

di Giuseppe Amato

La normativa emanata con il Dm n. 196 del 22 maggio 1990 comporta che, in sede di taratura dell'etilometro, l'apparecchio deve venire impostato in modo che la misurazione tenga conto di un margine di tolleranza, con la conseguenza che, all'esito del test cui è sottoposto il conducente del veicolo, l'etilometro indicherà un tasso alcolemico inferiore a quello effettivo, essendo il margine di tolleranza previsto a favore dell'utente e non dell'apparecchio. Questo il principio espresso dalla Corte di cassazione ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?