Penale

Compatibile l'aggravante della crudeltà con il tentato omicidio

Giulia Laddaga

I magistrati di legittimità si sono espressi positivamente sulla compatibilità della circostanza aggravante dell'aver agito con crudeltà (di cui all'articolo 61, n. 4 del codice penale ) con il delitto tentato. La vicenda, riguardante un tentato omicidio pluriaggravato, confermato in secondo grado, offre l'occasione di approfondire il tema, già oggetto d'esame della Suprema Corte. Lo ha precisato la Cassazione con la sentenza 18136/2014 . L'orientamento - In linea generale, la giurisprudenza di legittimità, partendo dal dato ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?