Penale

Non toccano la professione le misure cautelari che colpiscono le funzioni pubbliche

di Giuseppe Amato

In tema di misure cautelari interdittive, se l'abuso si è realizzato nell'ambito dello svolgimento di funzioni pubbliche, ormai cessate, non può essere interdetto l'esercizio privato della professione di commercialista, non potendosi "esportare" il rischio di reiterazione di fatti illeciti, del tipo di quelli commessi nell'ambito delle funzioni pubbliche, alla attività professionale ordinaria del tutto autonoma. Il caso analizzato - Nella specie si procedeva nei confronti dell'imputato - di professione commercialista - per i reati di peculato ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?