Penale

L'Sms «riservato» non è diffamazione anche quando offende un terzo

di Enrico Bronzo

Fonte: Il Sole24OreL'Sms lesivo della reputazione, se inviato a una sola persona senza la volontà di farlo circolare o portare a conoscenza di terzi, non è diffamante. Questo il principio espresso dalla Corte di cassazione con lasentenza 22853 - quinta sezione penale - pubblicata ieri. Il ricorso era stato presentato contro una sentenza del tribunale di Catania dell'ottobre 2012, che aveva confermato una decisione del locale giudice di pace del febbraio 2011 di condanna, per diffamazione, di una mamma ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?