Penale

Sì al sequestro contestualeper società e imprenditore

Giovanni Negri

È pienamente legittimo il sequestro di 100 milioni sui beni di Emilio Riva, deceduto il 29 aprile scorso, per il reato di associazione a delinquere finalizzata al compimento di una serie di truffe. La misura infatti può incidere indifferentemente sui beni dell'imprenditore e su quelli della società che dal reato ha tratto vantaggio. Lo puntualizza la Corte di cassazione con la sentenza n. 21227 della Seconda sezione penale depositata ieri. La difesa aveva sostenuto, tra l'altro, la mancata ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?