Penale

Traffico di migranti, perseguibile in Italia l'abbandono in acque extraterritoriali

Fonte: Guida al Diritto Va riconosciuta la giurisdizione italiana in caso di traffico di migranti dalle coste africane a quelle della Sicilia qualora - ancorché in acque extraterritoriali - essi vengano programmaticamente abbandonati, in modo da provocare interventi di soccorso da parte delle navi in transito. In questi casi, infatti, «l'intervento di soccorso in mare non è un fatto imprevedibile, che possa interrompere la serialità causale, ma è un fatto non solo previsto ma voluto e ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?