Penale

Droga, applicabili le norme del '90: il giudice eviterà effetti pregiudizievoli sugli imputati

Patrizia Maciocchi

Il giudice dovrà applicare il principio del favor rei per impedire che la pronuncia di incostituzionalità della Fini-Giovanardi, che fa rivivere la Craxi-Jervolino Vassalli, non si traduca in un danno per i singoli imputati. La Corte costituzionale, con la sentenza n. 32 depositata ieri , fornisce le motivazioni della bocciatura della Fini-Giovanardi e si preoccupa di prevenirne le conseguenze. L'articolo 73 del Dpr 309/1990 che torna ad applicarsi, risultando di fatto non abrogato, prevede pene più miti, ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?