Civile

Per i cyberbulli minorenni pagano scuole e famiglie

di Marisa Marraffino

A prescindere dall’esito del disegno di legge in esame al Senato (atto Senato 1261-b), è soprattutto sul fronte civile che si combatte la battaglia contro il cosiddetto cyberbullismo. Infatti in molti casi le vittime - spesso minorenni - e le loro famiglie, quando gli autori degli atti vessatori sono facilmente identificabili, preferiscono battere la strada dei risarcimenti in sede civile, piuttosto che affrontare le incognite di un processo penale. E i giudici stanno rafforzando le tutele, chiamando a rispondere ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?