Parlamento e giustizia

Beni e attività all'estero: così la «collaborazione»

Marco Piazza

La procedura di collaborazione spontanea disciplinata dal decreto legge approvato nel Consiglio dei ministri di venerdì scorso, può essere, in molti casi, molto onerosa, dato che dovranno essere corrisposte per intero le imposte relative ai periodi d'imposta ancora accertabili, e, anche se in misura ridotta, le sanzioni per infedele dichiarazione e per la violazione degli obblighi di compilazione del modulo RW, oltre agli interessi. Con riferimento alle sanzioni amministrative, l'unico reale beneficio offerto dalla norma è che il comportamento ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?