Le modifiche non esimono dal pagamento delle spese

LA DOMANDA In un condominio ci sono due scale, una a sinistra ed una a desta. Da ogni pianerottolo si accede a due appartamenti. Vi sono pertanto, ad ogni piano, appartamenti confinanti, da cui si accede da scale diverse. Un condomino ha acquistato i due appartamenti centrali unendoli catastalmente e ha chiuso l'accesso ad uno dei due pianerottoli. Chiede pertanto di non concorrere alla suddivisione delle spese inerenti la scala da dove non accederà più: ascensore e spese scala. lecita questa sua richiesta? Oppure, anche con questa modifica, il condomino dovrà comunque pagare per entrambe le scale, così come nella situazione d'origine ante accorpamento dei due appartamenti?




Carlo Maria RICCABONI - ASSAGO

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?