Il diritto di abitazione deve essere opponibile

LA DOMANDA In alcuni Comuni, l'aliquota Imu applicata agli immobili ceduti in comodato gratuito ai figli è pari a quella delle seconde case, e addirittura superiore a quella degli immobili ceduti in locazione. Per ovviare a tale imposizione, che appare sproporzionata, si è pensato di costituire a favore del figlio comodatario il diritto d'abitazione. Si chiede se tale diritto possa essere costituito con scrittura privata dal momento che, come avviene per il coniuge superstite in caso di successione relativamente alla casa adibita a residenza familiare, non necessita né di trascrizione né di annotazione in catasto.




Enrico MONETA - RHO

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?