I compensi nell'esecuzione con regole specifiche

LA DOMANDA Il 29 gennaio scorso sono risultata aggiudicataria di un immobile all'asta. Nell'offerta scritta di acquisto, alla luce della sentenza della Corte costituzionale n.6/2014, ho richiesto l'applicazione della disciplina prezzo-valore per la determinazione della base imponibile, ai fini dell'imposta di registro, nonchè la riduzione del 30% degli onorari notarili (prevista sempre dalla disciplina del prezzo-valore). Il notaio delegato alla vendita mi ha comunicato che, essendo nell'ambito di una espropriazione immobiliare delegata dal giudice, non si applicano le normali tariffe notarili, ma il Dm 313/99, precisandomi che non si tratta di prezzi "contrattabili" e che quindi non posso fruire della riduzione degli onorari notarili. Vorrei sapere se risulta corretta questa risposta, alla luce del fatto che la disciplina prezzo-valore è stata estesa anche agli acquisti effettuati all'asta.




ILARIA FERRARI - MENTANA

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?